copertina blog

b5061e410b29d54f873c1fcf25e3b730

 

Abbiamo discusso tante volte in questo forum sul pericolo di un WEB sempre più controllato dalle grandi aziende e sempre meno diversificato e in mano ai " piccoli": 

In articoli passati abbiamo discusso di come nella storia di internet tutto questo fosse fondamentale, l'importanza del sito web della piccola azienda, uno spazio di libertà aziendale dove non si deve sottostare alle regole (soprattutto commerciali ma non solo) dei giganti del web.

Con l'acquisizione di Yahoo si procede però verso questa triste direzione.

Addio a Yahoo. Verizon ha completato l'acquisizione da 4,48 miliardi di dollari della societa'. Lo annuncia Yahoo in una nota, sottolineando che le parti dell'azienda non acquistate da Verizon cambieranno nome e diventeranno 'Altaba', una societa' registrata come di investimento.

Con la chiusura dell'accordo, l'amministratore delegato di Yahoo, Marissa Mayer si e' dimessa, portando a casa una buonuscita di 23 milioni di dollari. Verizon fara' confluire Yahoo con Aol, in una divisione che si chiamera' Oath.

a34dfb23e8158eba90814a908b824218

Cresce Instagram in Italia, in particolare alle donne e ai giovani tra i 19 e 24 anni. A scattare la fotografia del popolo nostrano di "Instagrammer" è la società d'analisi Blogmeter.

Gli utenti attivie su Instagram sono 14 milioni, come annunciato dal co-fondatore del social Mike Krieger, in crescita rispetto agli 11 milioni di fine 2016. 

A differenza di altre piattaforme, aggiunge, Instagram è utilizzato più da donne (51%) che da uomini. "E ciò lo pone in diretta competizione con Pinterest, che anche nel nostro Paese inizia a guadagnare terreno (circa 5 milioni gli utenti)". Il 55% degli utenti di Instagram ha meno di 35 anni: l'età prevalente non è quella di minori di 18 anni (10%), ma quella dei giovani tra i 19 e i 24 anni, che rappresentano il 25% di tutti gli utilizzatori. Quote del 17% per i 25-29enni e i 36-45enni. Bassa, invece, la quota degli ultra 56enni (6%).

Nata per essere un diario di foto della propria giornata, aggiunge l'analista, l'app "in questi anni si è trasformata, diventando un catalogo patinato per persone e brand", scrive Cosenza. Secondo la ricerca di Blogmeter "Italiani e Social Media" il 14% degli italiani lo usa per condividere esperienze, ma il 17% lo sceglie per seguire personaggi famosi.

b95870ccfa7b680183f40831858085b9

 

Nella nostra penisola il 53% degli utenti Facebook ha più di 35 anni. Crescono gli iscritti oltre i 45-55 anni e, rispetto a due anni fa, l'unica fascia di età che è in calo è quella dei giovani fino a 18 anni di circa il 5%. Sono i dati forniti da Vincenzo Cosenza, esperto italiano di social media.

Dati calcolati con Facebook Advertising, sulla base dei 30 milioni di utenti attivi al giorno, di cui 28 milioni da dispositivi mobili, resi noti da Luca Colombo, country manager italiano del social network.

Secondo le rilevazioni, fatta eccezione per il decremento degli under 18, tutte le altre fasce d'età aumentano. C'è un incremento del 10% per gli utenti tra i 19 e i 24 anni e tra i 30 e 35 anni, mentre aumentano del 14% quella dei 36-45enni.

Questa è anche la parte più numerosa in termini assoluti con oltre 7 milioni di iscritti. Infine, i 25-29enni crescono del 19%, mentre il massimo incremento si deve alle fasce più in elevate: i 46-55enni aumentano del 21% e soprattutto gli ultra 55enni che allargano la rappresentanza del 29%.

"Oramai Facebook è destinato a rimanere nella dieta mediatica degli italiani - spiega Vincenzo Cosenza - continua a crescere ogni anno, al momento l'unico limite per la crescita è l'accesso ad internet nel nostro paese. E aumenterà sempre di più anche il dato degli utenti da dispositivi mobili, di cui sono forti utilizzatori gli italiani".

HAI DECISO DI APRIRE UN SITO INTERNET PER VENDERE O PER FARE ALTRO? CONTATTACI