fbpx
A+ R A-

copertina blog

Azienda digitale ai tempi del coronavirus

 La tua azienda è in grado di affrontare questa nuova era? Lo abbiamo detto tante di quelle volte che alla fine si è avverato anche se nel modo più brutale possibile, oggi, le aziende che riusciranno a sopravvivere sono quelle capaci di essere su internet nel modo giusto ma non solo per vendere. Una panoramica sulla situazione attuale.

wind 5g 1

 E' arrivato il momento di vedere la propria attività lavorativa come necessariamente collegata alla capacità di lavorare on line e da remoto. Ma non esistono software magici e pre fatti che possano garantire questo delicato passaggio. 

Ci toviamo prima di tutto a dover affrontare un cambio di abutidini nella comunicazione con i nostri clienti, nella gestione dei collaboratori, nel potenziamento del nostro sito internet e nelle dotazioni tecnologiche di cui si è in possesso come i sistemi di pagamento on line ed una corretta auto formazione che ci porti a capire meglio le dinamiche del WEB nello specifico rapporto con la nostra azienda.

Si inizia dal sito web, non è assollutamente pensabile per un azienda che miri a funzionare on line e da remoto avere un sito in wordpress, spesso mal fatto e comunque con tutte le limitazioni che questo CMS immeritatamente salito agli onori delle cronache commerciali possiede.

E' necessario possedere un sito professionale, sviluppato o di sana pianta o con CMS più solidi (come joomla) e gestito da agenzie competenti e veloci che possano garantire cifre fisse mensili o annuali per gestione e manutenzione non producendo costi troppo onerosi. Da escludere quindi ormai il singolo web master.

Questo Sito Internet deve avere a disposizioni aree utenti in cui gestire clienti e collaboratori offrendo loro uno spazio personalizzato in cui salvare, modificare, creare o eliminare i dati scambiati con l'attività.

Giunti ad avere un simile strumento qualitativo è poi necessario se possibile addestrare e formare qualcuno all' interno della nostra attività (o noi stessi se non abbiamo dipendenti) a potersi rapportare con chi gestisce i nostri servizi on line con un minimo di competenza tecnica.

Quanto detto sopra è la base e l'inizio di un processo di rinnovamento aziendale che in questo modo ci può portare verso la giusta direzione.

Bisogna dimenticare le attività di Marketing improvvisate, le identità aziendali non correttamente sviluppate e lavorando da remoto occorre presentare a clienti e collaboratori la giusta immagine, i giusti supporti diretti dalle giuste e studiate strategie.

Occorre iniziare a vedere Facebook, Twitter, Google, come canali di vendita e di comunicazione ma non come il punto di arrivo dei nostri utenti on line, deve essere il nostro sito internet il punto in cui concentriamo gli sforzi per finalizzare qualsiasi rapporto (la pagina facebook non basta ed è poco professionale per gestire clienti e collaboratori avendo inoltre lo svantaggio di mischiare in un area web delegata alla socialità il nostro lavoro creando confusione e problemi di ogni tipo).

Il processo per digitalizzare la nostra attività e renderla pronta per sfruttare Internet è assolutamente difficile e lungo, per questo motivo deve essere sviluppato il prima possibile per permetterci di affrontare le insidie e le scommesse del futuro in un mercato sempre più incerto e in totale cambiamento.