A+ R A-

conquistare un quartiere o una zona con la propria attività territoriale

Oggi è molto più facile per un attività  espandersi in un determinato territorio, occorre diventare aggressivi e percorrere tutti i canali di visibilità. Nell'ottica di un Franchising si possono creare strategie standard da applicare al singolo punto vendita.

 negozioterritoriale

 

Abbiamo più volte parlato in questo blog su come pubblicizzare un attività territoriale, un negozio, un ristorante, il cui scopo è principalmente quello di conquistare una certa supremazia nell' ambito del proprio quartiere o zona della città.

Teniamo a mente i principali fattori chiave che sono concorrenza e canali di visibilità.

Teniamo d'occhio la concorrenza e in particolar modo prezzi, prodotti, pubblicità presenti sul territorio, offerte speciali

Prepariamo una strategia di difesa e attacco. Esempio, la nostra concorrenza offre un menù speciale a 30 sterline, noi proporremo lo stesso menù a 25 sterline aggiungendo qualcosa al menù. 

Lo scopo è surclassare la concorrenza, non importa a costo di quali sacrifici, offrire un servizio o un prodotto migliore è essenziale ed è la strada principale per raggiungere lo scopo. 

Con i prodotti giusti esaminiamo la nostra attività con google map e guardiamola dall'alto, per avere una visuale più ampia, dobbiamo riuscire a capire come arrivare dappertutto.

Abbiamo 2 strade da percorrere, una è quella reale, la strada, attraverso la pubblicità cartacea, i manifesti, la collaborazione con altre attività non concorrenti ma collaterali (sei un ristorante? puoi prendere accordi con gli hotel e gli alberghi).

Poi c'è la via del web, è importante che queste due strade si incrocino. 

Cioè, che siano presenti contemporaneamente. 

La persona che vede la pubblicità sui facebook e allo stesso tempo vede il manifesto per strada, associa le due cose, il messaggio pubblicitario così potenziato raggiunge livelli molto superiori all'essere solo li o soli li.

Trattandosi di un attività territoriale, bisogna adesso analizzare il territorio, capire come inflitrarsi all'interno di esso e raggiungere così una vasta gamma di potenziale clientela. 

Per fare questo dobbiamo riuscire a creare dei canali di vendita che devono avere le seguenti caratteristiche:

1) Devono essere ciclici.

2) autonomi.

3) E dare anche pochi ma costanti risultati.

4) devono costare meno di quanto producono.

Cosa significa tutto questo? cerchiamo di capirlo insieme.

Immaginiamo i canali di vendita o se preferite di visibilità come dei canali attraversati dall'acqua, l'acquia fluisce continuamente ma nel nostro canale deve fluire nelle due direzioni, dobbiamo fornire un informazione ed ottenerne indietro un altra.

Un flusso diretto e ininterrotto con i nostri potenziali clienti, più canali, insieme, compongono la vasta rete che assicura sopravvivenza e ricchezza alla nostra attività commerciale. 

Un canale deve essere ciclico, significa che deve funzionare in continuazione. Non deve fermarsi mai e deve essere possibile ripararlo quando si ferma. Esempio, un manifesto posizionato in un punto strategico, se si strappa deve essere sostituito, quindi è necessario controllare periodicamente il canale di vendita.

Deve essere autonomo, automatico, dobbiamo riuscire ad avere canali di vendita che non è necessario far funzionare direttamente, esempio, una pubblicità a pagamento su google o su facebook una volta attivata funziona da sola, bisogna solo monitorarla un paio di volte al giorno per vedere risultati e se è tutto ok.

Non ha importanza se il canale specifico non produce chissà quali grandi risultati nell'immediato, se produce dei risultati va bene, il miglioramento nel tempo aumenterà la potenza del canale di vendita, il segreto è avere quanti più canali di vendita possibili in un numero non inferiore a 10.