copertina blog

Ci sono diversi canali di vendita. Si può aspettare il cliente interessato o lo si può cercare, vantaggi e svantaggi del marketing attivo e passivo.

canali 600x449

 

Due scelte aziendali diverse per decidere dove orientare il nostro marketing e su quali canali di vendita puntare maggiormente per pubblicizzare il nostro sito di vendita on line.

Da una parte i canali tradizionali del web, quelli di cui abbiamo ampiamente parlato in questo blog, da google ai social network, dai blog ai forum e via di seguito.

Dall'altra parte invece il marketing attivo, la caccia al cliente di cui il telemarketing è il prodotto di punta.

Per la prima volta in questo blog parliamo di marketing attivo, parliamo di ricerca del cliente attiva, ma cosa significa esattamente? 

Quando noi cerchiamo di posizionare il nostro sito internet aspettiamo poi fondamentalmente che un utente interessato cercando quella specifica parola chiave giunga in fine al nostro sito internet e magari si trasformi da utente in cliente pagante e questo è senza alcun dubbio il migliore modo di vendere perchè ci permette di confrontarci esclusivamente con potenziali clienti già interessati al nostro prodotto, qui lo sforzo di vendita anche se esistente si concentra maggiormente sulla spiegazione dettagliata del servizio, sui prezzi ed in sostanza sulla contrattazione finale.

Quanto detto sopra ha molti vantaggi ma anche un grosso limite che è quello di dover aspettare questo potenziale cliente e non sempre il sito internet e più in generale la nostra azienda si trovano nella posizione di ricevere tante richieste da clienti interessati.

Ecco che allora un altro metodo ben più attivo emerge ponendo fine a questo limite ma aprendo anche tanti ostacoli e interrogativi.

Il marketing attivo che trova la sua maggiore espressione nel telemarketing e cioè nel chiamare telefonicamente i potenziali clienti cercando di vendere il nostro servizio, un metodo che ci espone ad una grande fetta di mercato non interessata, a tante porte in faccia, ma che ci permette anche se gestita nel modo giusto di decidere noi stessi l'andamento matematico della nostra vendita.

Il telemarketing ed in generale tutte le forme di vendita attiva come il porta a porta si basano sul principio base della statistica. Attenzione quindi la fortuna qui non c'èntra nulla. Quando si dice iniziando a chiamare i potenziali clienti " vediamo se oggi ho un pò di fortuna " significa anche che non si sta agendo matematicamente e statisticamente. 

Con un certo messaggio che in gergo viene chiamato nastro clienti il venditore sa bene che effettuando un certo numer di chiamate la settimana si riavrà indietro un certo numero di negativi e di positivi e quindi di vendite.

La statistica e la matematica connesse a questo tipo di vendita diventano più o meno favorevoli in base alla qualità dell'organizzazione del nostro marketing ma essendo dei valori matematici possiedono indubbiamente una certa sicurezza.

Approfondiremo nei prossimi articoli i questo blog tutto quello che è il mondo della vendita attiva cominciando proprio dal telemarketing, un metodo che ci svincola dalle pubblicità tradizionali fornendoci un arma in più ma che ovviamente ha bisogno di molta esperienza e molta preparazione per garantire dei risultati effettivi.

 

HAI DECISO DI APRIRE UN SITO INTERNET PER VENDERE O PER FARE ALTRO? CONTATTACI