copertina blog

l'Obbiettivo più importante di Google è quello di fornire contenuti di qualità agli utenti che compiono più ricerche ma intorno alle prime posizioni su google ruotano molti soldi. I siti posizionati per primi sono davvero i migliori? 

primosuimotori

 

Quanto sia migliorato il web con google io non lo so. Sicuramente è utile per cercare le informazioni che ci servono ma quanto ha reso realmente qualitativi i siti internet google? Voglio dire chi progetta oggi un sito internet lo fa ancora con impegno e concentrandosi sui contenuti o lo fa cercando disperatamente di essere il primo? 

In realtà l'argomento è molto complesso e per quanto google si sia sforzato di tenere nascosti i suoi parametri di posizionamento è ovvio che alcuni sono davvero scontati ed è impossibile tenerli nascosti (come il numero di link che puntano ad un sito) ed è così che spesso in prima posizione nei risultati dei motori di ricerca non troviamo il sito migliore, quello con una più alta qualità dei contenuti ma troviamo semplicemente il sito che è riuscito a diventare primo.

Cosa significa questo? nel gestire il proprio sito internet oggi secondo me si è lasciato che grossi colossi come Google si intromettessero eccessivamente nel nostro modo di lavorare, quello che dobbiamo preservare (chiunque lavori nel settore web ma anche il semplice utente) è quell'innata e indomita libertà con cui internet è nata anni fa. 

Non lasciare che anche sul web si diffondano le multinazionali che ci impongono come comportarci perchè internet è sempre stata una terra di frontiera dove i siti internet si sono sviluppati a migliaia, milioni, spesso in modo curioso e inaspettato, senza apparenti regole o con regole pazze ma efficaci relative al loro ambiente di origine.

Un motore di ricerca deve esclusivamente essere uno strumento e non un fine, non sobbiamo organizzare il nostro lavoro per compiacerlo ma per compiacere ed aiutare i nostri utenti e paradossalmente i primi ad essere d'accordo con me sono proprio i proprietari di Google, infatti, il motore di ricerca più grande al mondo punisce tutti quei webmaster che tentano di manipolare i risultati di ricerca.

La mia critica infatti in questo articolo più che a google si indirizza all'utente in primis che spesso non va oltre i risultati della prima pagina, ecco non fatelo, se internet vi offre la possibilità di scegliere tra centinaia di risultati cercate di trovare quello che realmente è più giusto per voi perchè google non è il padre eterno e non è detto che ciò che ha messo al primo posto è più pertinente per voi, o più giusto, o più corretto.

Ecco un altra falsa ipotesi che si è diffusa tra le persone, un sito internet che è in prima pagina su google pare che sia visto anche come un supporto in cui vengono diffuse notizie vere. Ma non è così, Google è solo una macchina, un robot, che posoziona i siti internet anlizzando il testo dei siti senza comprenderlo ma esclusivamente quantizzandolo e suddividendolo per parole chiave, non sa se ciò che è scritto è vero o falso, se è pertinente, se ha un senso, se serve veramente a qualcosa o se danneggia chi sta leggendo.

Insomma quello che dobbiamo domandarci è se i criteri di scelta di un Robot e di una macchina possono essere utili come criteri di scelta per un essere umano.

HAI DECISO DI APRIRE UN SITO INTERNET PER VENDERE O PER FARE ALTRO? CONTATTACI